Calciomercato, Strootman-Juventus: il muro Roma vacilla

TORINO – Se a Torino e dintorni il pensiero della Supercoppa di domani si affianca all’attesa dei prossimi colpi da parte della rinomata coppia Marotta-Paratici, a Trigoria non ci sono partite ufficiali da preparare prima dello “start” del campionato. Ma l’affare Strootman non può non essere un pensiero costante: una sorta di ritornello sobbalzante sulla schiena della tifoseria giallorossa che si aspetta il botto di mercato sulle ali e ogni giorno si ritrova a dover pesare parole e opere dei protagonisti.

(…)

CIONDOLARE – La distanza fra le parti è esigua: 35 milioni più 5 di bonus è l’offerta, 45 è la richiesta, al di là della clausola corrispondente alla medesima cifra ma scaduta a fine luglio. Il vero nodo è legato al modo in cui l’ambiente giallorosso prenderebbe (malissimo) la cessione di Strootman. E il fatto che ci sia la Juve dietro il giocatore amplifica il senso di smarrimento, quasi il timore di una “fregatura” che coglierebbe il tifoso più umorale nonché allarmato da un Pjanic bis.

(…)

AMICIZIE – La presenza di Miralem Pjanic, tuttavia, non va sottovalutata. Ai tempi romanisti il bianconero era diventato amico non solo di Radja Nainggolan, ma pure del forzuto olandese al quale l’ex Lione era stato molto vicino durante i lunghi mesi trascorsi tra un’operazione al ginocchio e l’altra. Pensate a un’ipotetica telefonata dello juventino all’ex compagno di squadra, sulla falsariga delle convinzioni che Pjanic ha maturato da oltre un anno: «A Roma si vive una bellissima esperienza, però qui alla Juve è tutto diverso…». Capito, Kevin?

Lascia il tuo voto

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *